Dal 1° Ottobre aumenta la spesa energetica delle famiglie italiane

Scattano gli Aumenti in bolletta luce e gas rispettivamente di +7,6% e +6,1%

L’aumento delle tariffe, come sempre è dovuto a più fattori concomitanti, tra questi l’aumento del costo delle materie prime, il rallentato lavoro delle centrali nucleari, la crescita del costo dei permessi che i produttori devono acquistare a compensazione della Co2 prodotta. Da qui l’incremento delle bollette della luce e del gas previsto in autunno. L’incremento autunnale segue certamente quello estivo. L’Arera ha comunicato un aumento del 7,6% per l’energia elettrica e dell’ 6,1% per il gas naturale, aumento che sarebbe potuto essere anche più consistente se non ci fosse stato un effetto scudo voluto dall’ARERA stessa. Infatti nel trimestre precedente gli oneri generali sono diminuiti prevedendone un riallineamento in questo trimestre che è stato congelato per non infierire eccessivamente sulla bolletta del consumatore finale.

La spesa annua per la famiglia tipo per l’elettricità sarà di 537 euro, con una variazione del + 6,1% , mentre per la bolletta del gas sarà di circa 1.050 euro, con una variazione del +5,9% .

La nostra associazione prende atto di questa variazione e della tutela messa in campo da AREA. Si augura che sul costo degli oneri generali si apra un serio confronto e dibattito. Troppe famiglie soffrono ormai di povertà energetica e non sarà di certo un “obolo statale” ad aiutarle. Serve una costante diminuzione di questa spesa soprattutto in attesa dell’entrata a pieno regime del mercato libero.