Ancora su Canone Rai

Per forza di cose siamo costretti a ritornare a parlare del Canone Rai in bolletta perché permangono dubbi nonostante si avvicini la scadenza di luglio sull’applicabilità del Canone Rai attraverso la fattura della luce.

Comunicato n°67
Roma, 01/04/2016

 

Per forza di cose siamo costretti a ritornare a parlare del Canone Rai in bolletta perché permangono dubbi nonostante si avvicini la scadenza di luglio sull’applicabilità del Canone Rai attraverso la fattura della luce.

Sul sito www.canone.rai.it la Rai mette a disposizione ben 31 risposte alle domande più frequenti, consultabili cliccando qui dove si risponde finalmente ad un argomento spinoso come gli arretrati risolto all’ultimo punto delle suddette risposte, in cui si apprende che la riscossione non riguarderà eventuali arretrati (a meno che già non vi siano state richieste in merito sulla base della normativa in vigore anteriormente alla legge di Stabilità 2016). E’ anche uscita la procedura di richiesta esenzione sul sito dell’Agenzia delle Entrate cliccando qui. Il modello si potrà inviare direttamente online dal prossimo 4 aprile o per posta. In ogni caso per evitare il canone 2016 il modello deve essere inoltrato per raccomandata entro il 30 aprile, o per via telematica entro il 30 maggio. Le false dichiarazioni, come è chiarito sullo stesso modello, comportano sanzioni civili e penali. Sembrerebbe che le dichiarazioni mendaci porterebbero infatti ad una reclusione in carcere tra gli 8 mesi e i 4 anni.

Permangono tuttavia vari dubbi legati direttamente all’invio della bolletta della luce. Ad esempio: se il consumatore ha un blocco delle fatture da mesi come deve comportarsi per pagare il Canone Rai? E’ costretto per forza di cose a pagarlo ancora col bollettino a parte anche se questo come specificato nel punto 8 non verrà più inviato a casa? Come se già non vi fossero problemi legati alla sola fattura energetica adesso a complicare il tutto arriverà in bolletta anche il pagamento del Canone Rai.

Per ulteriori informazioni ed eventuali consulenze scrivere a conciliazioni@legaconsumatorilazio.it

 

Ufficio Stampa Lega Consumatori Lazio

 Via Giulio Rocco 61 (zona Garbatella), 00154 – Roma.

Tel/Fax: 065122630
E-mail:   legaconsumatorilazio@gmail.com