Le associazioni dei consumatori scrivono alla Sindaca Raggi per contribuire al bene della città nel rispetto delle leggi vigenti

Gentile Sindaca Raggi,
abbiamo letto con interesse la Sua lettera a “Il Messaggero”, pubblicata lo scorso 23 settembre. Prendiamo atto della disponibilità e dell’impegno di Roma Capitale, manifestato nella nota, di operare con il Governo, la Regione Lazio e con i soggetti imprenditoriali e sociali presenti nel territorio con iniziative utile a migliorare e sviluppare le condizioni socio-economiche di Roma e, più in generale, della Città Metropolitana.
Facciamo nostro questo assunto, ribadendo la totale disponibilità a fornire in tale prospettiva, come già manifestato in altre occasioni, rammaricandoci, al contempo, della scarsa attenzione che l’Amministrazione Capitolina ha riservato alle istanze delle Associazioni dei Consumatori e di coloro che rappresentano.
Infatti come è a Sua conoscenza, le scriventi (Adiconsum, Adoc, Adusbef, Federconsumatori, Lega Consumatori)  sono fra i sottoscrittori del Protocollo d’Intesa fra Roma Capitale e Associazioni Consumatori del 13 aprile 2015 che  istituisce, fra l’altro, un Tavolo Permanente di confronto, ai sensi della Legge 244/2007 (art. 2 , comma 461), che riguarda la qualità dei servizi erogati dal Comune di Roma e dai soggetti da questo controllati, con specifico riferimento ai relativi Contratti di Servizio e Carte della Qualità (che sono fondamentali per l’erogazione di servizi pubblici per i consumatori quali il trasporto locale, la gestione dei rifiuti, la sanità, la scuola, i servizi al turismo, e tanti altri ancora) che, dopo un avvio promettente sembra aver perso, non per nostra intenzione e volontà, la necessaria spinta operativa. Proprio di recente abbiamo chiesto una convocazione in proposito su problemi di viva e diretta connessione con le tematiche di “Fabbrica Roma” senza avere, inspiegabilmente, alcun riscontro.
Tale evenienza infatti sembra non tener conto, contrariamente a quanto affermato nella Sua lettera, della “voce dal basso” dei cittadini che, in ultima istanza, sono i destinatari e i finanziatori dei suddetti servizi e coloro che subiscono i maggiori disagi derivanti dalle criticità che purtroppo manifestano.
Fiduciosi che quanto evidenziato venga considerato il segnale della nostra disponibilità a contribuire al bene di Roma e al miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini che vi risiedono, rivendichiamo il rispetto del ruolo e delle prerogative – non solo a livello normativo – riconosciuti alle Associazioni Consumatori, ivi comprese la convocazione urgente del suddetto Tavolo Permanente di confronto anche sulle tematiche in precedenza evidenziate.
Certi della Sua cortese attenzione, distinti saluti.    
Adiconsum Lazio – Adoc Lazio – Adusbef Lazio – Federconsumatori Lazio – Lega  Consumatori Regione Lazio
 

LEGA CONSUMATORI REGIONE LAZIO | via Cutilia, 17 - 00183 - Roma
Tel: 065122630 - Email info@legaconsumatorilazio.it | Codice Fiscale: 97409520588
© 2018 Lega Consumatori Regione Lazio - Tutti i diritti riservati | Hosting
Cookie Policy - Privacy Policy