Gioco d’azzardo on line: salvaguardiamo la salute dei cittadini

Il Presidente di Lega Consumatori Regione Lazio, Pino Bendandi lo scorso 26 febbraio ha partecipato presso l’Istituto Superiore di Sanità al primo Convegno Internazionale sul Gioco d’Azzardo online Il 26 febbraio 2019 il Presidente di Lega Consumatori Regione Lazio, Pino Bendandi, ha partecipato presso l’Istituto Superiore di Sanità al primo Convegno Internazionale sul Gioco d’Azzardo … Leggi tutto

Nuova Convenzione a Pomezia tra la Lega Consumatori e la Clinica Sant’Anna

Tra gli obiettivi della partnership istituire un osservatorio territoriale sui temi sociali, diffondere la conoscenza dei diritti dei consumatori, garantire attività di informazione su tutti i temi del consumerismo e in particolare nel mondo della sanità La Convenzione tra la Lega Consumatori G.O.T. territoriale di Pomezia, espressione territoriale della Lega Consumatori Regione Lazio, e la … Leggi tutto

Farmaci: importante protocollo d’intesa tra AIFA e AGCM

Importante accordo firmato nei giorni scorsi tra l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) e l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) allo scopo di garantire una giusta concorrenza nel settore farmaceutico, di contrastare le pratiche commerciali scorrette nei confronti dei consumatori e di salvaguardare il Servizio Sanitario Nazionale e i diritti dei cittadini/pazienti

Abolito il ticket sanitario del Lazio, dal 1° gennaio non si pagherà più

Arriva un’importante novità per i cittadini della Regione Lazio in tema di servizi sanitari. Dal primo gennaio 2017, infatti, sarà abolito il ticket sanitario regionale: ticket, che fino ad oggi veniva sommato a quello nazionale e che, specie negli ultimi anni, era stato oggetto di numerose battaglie e proteste da parte delle associazioni di consumatori che ne chiedevano la cancellazione.

Speculazione sui malati di epatite C.

La Procura di Torino sta indagando su 24 casi di morte ai quali poteva essere somministrato il farmaco salvavita ma non è stato possibile farlo. Ad oggi in Italia si curano per il virus dell’epatite C solo quei pazienti in stato avanzato di malattia, ma dovrebbero seguire, di regola, la terapia tutte le persone affette dal virus