Progetto “Valutazioni sulle prestazioni della diagnostica per immagini del Servizio Sanitario nella Regione Lazio”

Il Progetto è stato realizzato nell’anno 2010, con il finanziamento della Regione Lazio, dalla Lega Consumatori Lazio, che si è avvalsa della direzione scientifica del Dott. Michelangelo Malacrinis, direttore del Centro di Prevenzione e Cura dell’ Ipertensione Arteriosa del Complesso Ospedaliero San Giovanni – Addolorata di Roma, del Dott. Giuseppe Taddeo, psicologo e del Dott. Ennio Badolati, esperto informatico.

Alla realizzazione del Progetto hanno attivamente collaborato, con le loro strutture, i loro operatori e gli intervistatori, appositamente preparati allo scopo, le presidenze provinciali della Lega Consumatori di Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo.

Ai fini della pubblicizzazione delle attività previste, è stata organizzata a Frosinone il 13 settembre 2010 una conferenza stampa di lancio dello stesso Progetto.
In particolare le indagini e la raccolta dati sulla qualità e la tempistica dei servizi prestati e la percezione, che i cittadini hanno di essi, sono stati realizzati e testati, per quanto riguarda la provincia di Roma, intervistando gli utenti di 5 Aziende Ospedaliere di Roma e, per quanto riguarda le altre province, gli utenti del principale ospedale per bacino di utenza e per dotazione di strumenti diagnostici di Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo.
L’oggetto delle indagini, per l’ampiezza del tema trattato è stato limitato ai settori della diagnostica per immagini, di seguito indicate: TAC, RX, Risonanza Magnetica, Ecografia, che sono sicuramente ambiti di ben nota criticità.
Gli operatori della Lega Consumatori hanno provveduto nel periodo intercorso tra il corso
di formazione, svoltosi l’ 11 settembre 2010 a Roma e la data ultima di effettuazione delle interviste fissata al 30 ottobre 2010, a realizzare interviste nella provincia di Roma, con il coordinamento della sede regionale della Lega Consumatori Lazio, agli utenti di ciascuna delle 4 tipologie diagnostiche prescelte TAC, RX, Risonanza Magnetica, Ecografia, presso ciascuna delle aziende ospedaliere di Roma: San Camillo – Forlanini, San Giovanni – Addolorata, IFO, Policlinico Umberto I e S. Spirito per un totale di 500 interviste;
Nelle province di Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo, con il coordinamento delle sedi provinciali della Lega Consumatori Lazio, sono stati intervistati gli utenti di ciascuna delle 4 tipologie diagnostiche prescelte presso 4 ospedali della provincia di Frosinone (Umberto I di Frosinone, Civile di Cassino, SS. Trinità di Sora, Del Prete di Pontecorvo), 2 ospedali della provincia di Latina (Dono Svizzero di Formia e S. Maria Goretti di Latina) e 1 ospedale per ciascuna delle province di Rieti (S. Camillo De Lellis di Rieti) e di Viterbo (Belcolle di Viterbo) per un totale di 700 interviste.
Al termine della periodo previsto sono state pertanto effettuate nelle 5 province del Lazio un numero complessivo di 1.200 interviste, in base alle quali è stato redatto dalla direzione scientifica del Progetto il rapporto finale, allegato di seguito e scaricabile in formato PDF. Per quanto riguarda la rilevazione dei dati, è stato predisposto da esperti un apposito questionario anonimo, che è stato sottoposto ai fini delle indagini e della raccolta dati dai 10 operatori, appositamente addestrati in un apposito corso svoltosi a Roma il giorno 11 settembre 2010 presso la sede regionale della Lega Consumatori Lazio.
I risultati sono stati analizzati ed elaborati statisticamente e raccolti nel successivo rapporto finale con l’analisi statistica dei dati, al fine fornire alle istituzioni interessate e agli
operatori amministrativi e medici, nonché più in generale a tutti i cittadini, un quadro realistico delle positività e delle criticità riscontrate per una corretta analisi e confronto dei dati rilevati.