Vivilastrada

Il progetto “Vivi la Strada” nasce dopo un attento studio della situazione degli incidenti automobilistici in Italia, che ammontano quasi 220.000 ogni anno, con circa 4237 morti e 307258 feriti. Il progetto riguarda la sicurezza stradale intesa in senso lato, ossia l’educazione alla corretta percezione del rischio, al rispetto della legalità, alla cultura della responsabilità verso gli altri e verso il quartiere dove si abita. Nello specifico, il progetto mira a:

  • Rafforzare la consapevolezza dei giovani e la loro capacità di cambiare le condizioni negative in cui versa il quartiere;
  • Rafforzare la capacità di avviare e sviluppare cambiamenti che possano influenzare positivamente la qualità di vita.

Obiettivi pratici:

  • Rivitalizzare il dialogo sulla sicurezza delle strade investigando sulla percezione che ne ha la popolazione in genere (bambini e adulti) e attivando dei processi di partecipazione pubblica al disegno degli spazi urbani;
  • Veicolare messaggi personalizzati rispetto alle esigenze dei target di riferimento;
  • Raggiungere il più ampio bacino di utenti possibile, sia da un punto di vista geografico che anagrafico.

DESTINATARI

Mettere al centro del progetto gli adolescenti e i giovani adulti significa coinvolgere indirettamente un’altra grande fetta della società. Gli insegnanti ricoprono un ruolo importantissimo, spesso diventando un vero e proprio punto di riferimento per gli studenti adolescenti che trovano difficoltà comunicative in famiglia. Il progetto si propone, quindi, in maniera indiretta di rafforzare il rapporto tra scuola e famiglia, facendo sì che i ragazzi e i giovani adulti diventino principali attori del processo educativo e con loro vengano designati gli insegnanti, i genitori e le Istituzioni quali loro alleati fondamentali.

Nello specifico, quindi, verranno coinvolti:

  • Adolescenti delle scuole superiori;
  • Famiglie degli adolescenti coinvolti;
  • Insegnanti.

 

ATTIVITÀ

Si può pensare di coinvolgere più classi quali, ad esempio, gli ultimi anni delle scuole superiori. Le attività saranno così suddivise:

  • 2h di formazione sulla sicurezza stradale (sarà presente un nostro esperto)
  • 2h di lancio del concorso per preparare un video sulla sicurezza stradale
  • Ogni video elaborato dai ragazzi con l’ausilio degli insegnanti concorrerà al concorso e il miglior video verrà premiato nell’evento finale previsto per febbraio 2019.
  • Evento finale previsto a febbraio 2019 dove saranno invitate tutte le classi e le scuole che hanno partecipato al concorso e verrà proclamato il vincitore del miglior video.

 

Per maggiori info contattare:
Dott. Marco Volante
Lega Consumatori Regione Lazio
Cell. 3291074129
m.volante@legaconsumatorilazio.it